L’estate insieme al caldo, i fiori, le giornate al mare è anche la stagione dei matrimoni. Se anche voi avete la (s)fortuna di avere tanti amici che si sposano e che vi invitano ad ogni nuova partecipazione vi sarà baluginata la fatidica domanda : che regalo facciamo?

Un tempo fare il regalo agli sposi era qualcosa che coinvolgeva non solo finanziariamente ma anche moralmente. Era uso donare qualcosa che sarebbe rimasto per moltissimi anni in casa, addirittura tramandato di generazione in generazione. Poi sono arrivate le liste nozze e ora addirittura l’iban e gli sposi tra cinque anni nemmeno ricorderanno che cosa avrete comprato loro per il loro giorno più bello.

Non siamo delle sovversive ma delle inguaribili romantiche e vorremmo suggerirvi delle alternative ad un impersonale bonifico. Sappiamo che spesso gli sposi vivono da molto tempo insieme ma un oggetto di pregio, un bel servizio è qualcosa che rimane e che difficilmente viene acquistato durante la convivenza.

 L’oggetto invece dei soldi inoltre permette agli sposi di apprezzare anche la vostra volontà di personalizzazione e potranno apprezzare il vostro dispendio di tempo ed energie per celebrare degnamente la loro unione.

Ecco tre suggerimenti per i regali da matrimonio, dal più tradizionale all’inedito:

–          SERVIZIO DA THE’ 

Nei lunghi pomeriggi d’inverno, quando stanchi torneranno dal lavoro, sarà piacevole sorseggiare un tè o una tisana insieme parlando della giornata trascorsa. Farlo con un pezzo d’arte, un servizio realizzato da abili artigiani e decorato a mano renderà il momento ancora più speciale

–          PIATTI DA PORTATA

Era abitudine fino a una cinquantina di anni fa invitare gli amici a casa ed era uso sfoggiare il proprio servizio buono. Ora il ristorante è un’alternativa molto più comoda ma i numerosi blog e programmi tv hanno risvegliato la voglia di cucinare e di stupire. Vuoi servire un piatto da chef su un banale vassoio industriale? Un set di vassoi vintage renderà unica ogni tavola

–          PORTAFRUTTA

La tendenza salutista ha riempito le nostre case di frutta. Al contempo i portafrutta scarseggiano. Immaginate un’opera d’arte modellata a mano piena di succulente mele and co.  Quale miglior modo per farsi ricordare.

Vi abbiamo convinto?  Volete altre idee? Fate un giro sul nostro sito

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

11 − 11 =